A Lussemburgo il primo centro per l’economia circolare

language-300x300Fare business in modo sostenibile? Le aziende hanno un riferimento in più: a Lussemburgo è nato il primo centro dedicato all’economia circolare: un pool di specialisti a disposizione di chi vuole saperne di più e provare ad applicare questo nuovo modello alla propria impresa.

L’economia circolare è “una nuova filosofia secondo la quale ogni nozione di rifiuto scompare, la materia prima viene riutilizzata all’infinito ed ogni prodotto è progettato per essere smontato e completamente riciclabile – afferma Romain Poulles del Luxembourg EcoInnovation Cluster, che insieme a Jeannot Schroeder ha dato vita al Luxembourg centre of circular economy (LCCE) –. Con questo centro vogliamo dare a questa filosofia un colpo d’acceleratore”.

Questa transizione da un tipo di economia a un’altra, raccomandata dall’Unione europea, implica profondi cambiamenti legali, fiscali e di organizzazione del lavoro. In Lussemburgo, dopo l’interesse mostrato dai rappresentanti del settore finanziario e dalla Federazione degli industriali, è stato promosso uno studio di fattibilità guidato dal ministero dell’Economia sui cambiamenti necessari per passare a un modello di economia circolare i cui risultati saranno pronti entro la fine dell’anno.

Nel frattempo però sarà già possibile riferirsi al Luxembourg cercle of circular economy (LCCE): “L’obiettivo – spiega Poulles – è di cominciare da subito a fornire alle aziende degli strumenti in più in termini di formazione, sensibilizzazione e consulenza. Ma ci rivolgeremo anche alle scuole perché la transizione verso l’economia circolare avverrà tra questa e la prossima generazione».

Per saperne di più: Luxembourg center of circular economy (LCCE) – 11 rue de l’Industrie – L-8399 Windhof – Tél. : 26 10 70 20

Lascia una risposta